Caffè Smart: la pausa caffè ai tempi dello Smartworking

 Agli inizi dello scorso anno la maggior parte di noi ha iniziato ad interfacciarsi con una nuova tipologia di lavoro: lo Smartworking o, come lo chiamiamo noi italiani, il lavoro agile.

Inizialmente tutti pensavamo fosse una cosa transitoria, ma così non è stato. Nel corso dell’anno, molte aziende hanno ritrovato in questa forma di lavoro un alleato e una nuova occasione per conciliare il lavoro con i nuovi ritmi di vita.

Abbiamo dovuto riadattare la nostra quotidianità al contesto storico. In poco tempo abbiamo creato nelle nostre case dei piccoli uffici, delle piccole postazioni lavorative. Abbiamo cercato quanto più possibile di riportare le abitudini che avevamo a lavoro nelle nostre case, tra cui anche la pausa caffè!

Ecco alcuni consigli per rendere il tuo Smartworking migliore:

1- Assicurati di aver una buona postazione di lavoro: altezza della scrivania, comodità della sedia e luci preverranno disturbi agli occhi e alla zona lombare. Una buona postura è fondamentale non solo a lavoro ma anche a casa!

2 – Datti degli orari: rispetta gli orari che seguivi anche in ufficio. Concediti la giusta quantità di tempo per la pausa pranzo evitando di mangiare davanti al tuo computer.

3 – Includi nella pausa caffè i tuoi colleghi: la pausa caffè serve non solo a rilassarsi e a riposare la mente, ma anche per socializzare e confrontarsi con i propri colleghi! Non fare solo riunioni su Zoom e Meet, ma prova a fare anche la pausa caffè per ricreare il famoso break con i colleghi alla macchinetta del caffè!

4 – Molte ricerche dimostrano che la pausa caffè contribuisce ad aumentare la produttività e la concentrazione. Scegli un caffè di qualità che sappia tener testa ai tuoi ritmi e ti dia la giusta carica. La scelta perfetta è la miscela Intenso di Mokito, disponibile in versione macinato, caffè in grani o in comode capsule compatibili con Nespresso o Dolcegusto!